Associazione INSIEME

Benessere – Gravidanza – Crescere

Visualizza gli articoli con tag parto

“Tutti i movimenti che facevo nella pancia della mamma” Letizia, 3 anni e mezzo

NASCERE OGGI….

Incontro ad ingresso libero su iscrizione rivolto alle coppie in attesa di un figlio

con Marzia De Franceschi ostetrica libera professionista

LUNEDI’ 16 dicembre ’13 ore 20.30-22.30

piazza Monsignor Rosso 3c Quartiere Sacro cuore Padova

(laterale di via Franzela, dietro al Supermercato Metà)

L’incontro vuole offrire alcune riflessioni su quelle che possono essere le scelte della donna e della coppia per vivere al meglio questa importantissima esperienza e per non lasciare al caso o ad altri la facoltà di decidere.

L’esperienza della maternità è pregna di significato, è caratterizzata da grandi cambiamenti non solo fisici, ma anche emotivi e psicologici. Il parto rappresenta un rito di passaggio: nasce non solo un bambino, ma una nuova donna.

Nel parto la donna incontra i propri limiti, le proprie paure, incontra la parte più nascosta e sconosciuta di se stessa. E’ un evento potente carico di energia femminile e l’uomo che partecipa deve essere pronto ad accompagnare la propria compagna ad entrare in questo tunnel dal quale uscirà trasformata. E’ proprio questa trasformazione che le permetterà di essere madre e di affrontare le fatiche e le difficoltà che i nostri figli ci pongono. Anche il dopo parto ha un importanza notevole per il benessere psico-fisico di mamma, bambino e papà. Questo periodo è car prosegui la lettura…

di IVANA ARENA tratto da Uppa:  un Pediatra per Amico

Sempre più donne in tutto il mondo si ritrovano a dover affrontare un taglio cesareo. In Italia una donna su tre subisce un parto cesareo, ma i motivi che giustificano l’abuso di questo pratica non sono chiari. Le partorienti ignorano, nella maggior parte dei casi, i rischi legati a questo tipo d’intervento e, anche dopo averlo subito, non sanno perché i medici vi sono ricorsi. A volte viene assecondata l’esplicita richiesta da parte di donne spaventate e ignare di poter ricorrere ad un parto cesareo; viceversa, alla maggior parte delle donne che chiedono di fare un parto “naturale” dopo un taglio cesareo viene risposto che questo non è possibile, nonostante le chiare raccomandazioni in tal senso da parte dell’Organizzazione Mondiale delle Sanità.

Nella maggior parte dei casi, i motivi per cui si ricorre al cesareo non vengono chiariti semplicemente perché non ce ne sono di abbastanza validi. Ho incontrato molte donne alle quali non era stato spiegato il motivo di quel taglio sulla pancia. È anche vero che molte non se lo chiedono, affidandosi ad occhi chiusi al proprio ginecologo o al ginecologo che trovano in reparto nel momento del parto. Capita ancora di prosegui la lettura…

Powered by WordPress Web Design by SRS Solutions © 2017 Associazione INSIEME Design by SRS Solutions